Bless Cosmetics Shop Torna al Negozio

Cream Skin, il trend che conquista il 2020

Pubblicato il: gennaio 20, 2020 at 11:17 am

Se sognavate la Glass skin ma eravate spaventate dall’impegno che l’applicazione di dieci o più prodotti avrebbe comportato, non temete: possiamo capirvi e, con l’arrivo del 2020, anche le beauty guru Coreane si sono rese conto di preferire una skincare #nomakeup più veloce. La nuova decade si fa, dunque, ambasciatrice di una moda skincare più minimal e veloce, adatta alle necessità delle #girlboss di tutto il mondo.
Il nome di questa nuova moda? Cream skin — e, come avrete già capito, prevede una pelle setosa e matte, che ricorda la consistenza vellutata di una crema.
Ebbene sì: la nuova Cream skin è meno laboriosa della Glass skin, dall’applicazione più snella grazie al minor numero di prodotti coinvolti (i dieci step della Glass skin contro l’uno della Cream skin…la vostra routine giornaliera vi ringrazierà) ma altrettanto ricercata dalle beauty addict in Corea.


Se non ricordate i segreti della Glass skin, predecessore della Cream skin e tutt’ora molto in voga in tutto l’occidente, si trattava un trend che voleva pelli lucenti e perfette dall’apparenza quasi traslucida, proprio come vetro.
Il trend di sposava con l’idea della pelle non coperta dal makeup, che splendeva grazie alla skincare routine: l’uso di svariati prodotti, secondo gli esperti skincare, permetteva di avere una pelle luminosa, dall’aspetto fiabesco e perfetto.
Ottenerla ogni giorno era un processo lungo e laborioso, fatto di esfolianti, oli, sieri e prodotti leggeri che rendessero la pelle eterea senza renderla lucida o oleosa.


Intervistata da Refinery29, la founder di Soko Glam Charlotte Cho ha spiegato la duplice natura della cream skin: un look, sì, ma anche un modo di vivere.
L’idea è quella di abbandonare routine laboriose per dedicarsi a qualcosa che richiedere un solo prodotto multitasking (in questo caso dalla consistenza più simile al latte) per ottenere una pelle setosa, morbida. Il prodotto che Cho indica come “ideale per la milk skin” è una lozione LANEIGE. Si tratta di un mix fra tonico e crema idratante, ben più leggero rispetto ai vari strati di sieri e tonici necessari per la glass skin: in un unico prodotto che ha fatto impazzire le beauty addicts coreane ed in grado di unire la delicatezza del tonico al potere idratante della crema.
Proprio grazie alla sua formula innovativa, Cream Skin Refiner di LANEIGE è, a tutti gli effetti, il prodotto di punta di questa nuova moda che preferisce una routine semplice all’infinito step-by-step della Glass skin, che tanto aveva fatto scalpore l’anno scorso.


Si va dalla pelle lucente ad un effetto seta completamente opaco, quindi, ma nient’affatto appesantito: il potere della skincare si unisce al minimalismo per un anno all’insegna di pochi prodotti, ma dall’effetto combinato e dai tanti benefici.
Il segreto per una Cream skin da favola? Bere tanta acqua con regolarità e idratare la pelle in base alle differenti esigenze di ciascuno, che siano prodotti ultra-ricchi per pelli secche o disidratate oppure acido ialuronico per chi ha la pelle mista. Non esagerate con l’esfoliazione e, prima di tutto, ricordate che la Cream skin dovrebbe essere un modo di vedere il beauty in maniera semplice, minimal e multitasking.

E voi, quale trend preferite?

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *