Bless Cosmetics Shop Torna al Negozio

Fondotinta: I consigli pratici per la copertura perfetta

Pubblicato il: marzo 20, 2019 at 6:26 pm

I makeup artist lo ripetono, i guru del beauty ne hanno fatto un mantra ed è una frase che non perde mai la propria forza: il viso è una tela. Quando ci occupiamo del nostro makeup, quando ci assicuriamo che l’eyeliner sia uguale in entrambi gli occhi e perfezioniamo il nostro contouring, siamo come dei pittori che tracciano le prime linee di un disegno.

Blush, rossetto, ombretto sono i colori, le pennellate, le sfumature. Tuttavia, il primo step sarà inevitabilmente quello di scegliere e perfezionare il giusto canovaccio su cui dipingere: una tela bianca, senza “distrazioni” ed imperfezioni.
C’è chi preferisce un finish estremamente naturale, un fondotinta che uniformi il viso senza coprire eccessivamente (Glossier propone un “perfezionatore” per la pelle che promette di non coprire le lentiggini o quei difetti che ci rendono unici) e chi invece si sente più sicuro con una coprenza maggiore, magari per annullare rossori o macchie che non ci fanno sentire a nostro agio, ma la verità è innegabile: esistono fondotinta per tutti i gusti, per tutte le pelli e (fortunatamente) per tutte le necessità.

Il fondotinta, nel 2019, è un’arma che si adatta a qualsiasi pelle, arida od oleosa, e a qualsiasi carattere, che si preferisca un effetto completamente matte o glossy, e rimane un grande alleato per permettere al resto del makeup di proseguire senza distrazioni e per sentirsi più belle e, perchè no, più sicure di noi stesse.
Ci sono mille modi per stenderlo, e le beauty guru non smettono di proporne di nuovi: se si mira ad un effetto più naturale il fondotinta potrà essere steso con le mani, altrimenti esistono svariati tipi di Beauty Blender, applicatori in silicone, pennelli e persino metodi fai-da-te (più o meno) funzionali.

Ma quali sono i trucchetti che ci permettono di trarre il meglio dal nostro fondotinta?

 

Preparate la pelle

 

Il primer e la crema per il viso sono step importantissimi, soprattutto se si deve indossare il fondotinta per tutto il giorno. Il primer darà al prodotto qualcosa su cui “aggrapparsi” per far durare la copertura del fondotinta più a lungo, e in più ne esistono varianti per tutti i gusti: basi pigmentate per la color correction, mattificanti, illuminanti…non ci sono più scuse per saltarlo!
Anche la crema idratante è un passaggio da non sottovalutare, soprattutto perchè aiuterà la pelle ad “assorbire” meglio, evitando di far apparire la pelle secca o che il colore si depositi sulle rughette e linee d’espressione, accentuandole.Un’ottima scelta è sempre quella di investire in un brand con SPF integrato.

 

Stenderlo con le dita

Usare le dita per stendere il fondotinta è un metodo perfetto per ottenere un effetto naturale, per pelle che mantiene la propria texture senza andare a coprire eccessivamente. La scelta migliore, se si vuole ottenere un bell’effetto, è quella di picchiettare delicatamente (non c’è bisogno di essere troppo aggressivi nella stesura, per non lasciare segni e anche per evitare di spostare il fondotinta già steso) il prodotto in modo che la pelle lo assorba con movimenti che vanno dal centro del viso verso l’esterno.

 

Far caso ai dettagli

Ci sono sempre quelle parti del viso che non è facile raggiungere o che rischiano di essere dimenticate: far caso ai dettagli è importante proprio per questo. Ricordate di rifinire con il correttore il naso e la zona attorno alle narici, e sfumate bene il fondotinta all’attaccatura dei capelli, sui contorni esterni del viso e (soprattutto) la mascella e il mento. Sfumature di prodotto verso il collo per uniformare il colorito e ricordate che stendere un po’ di colore anche su collo, ed eventualmente decolleté, per ottenere un effetto uniforme non è un passaggio che si piò evitare, soprattutto se il colore non è esattamente uguale alla vostra carnagione naturale.

 

Makeup no Makeup

La primissima regola nel 2019 per un fondotinta ben steso è…dimenticarsi della sua esistenza, o non accorgersene proprio! “Less is more” è il mantra del makeup da qualche anno a questa parte, e la pelle migliore è quella sì senza imperfezioni, ma che continua ad avere la texture della pelle. Insomma, no alle mascherone uniformi, e sì al cambiare la texture del fondotinta in base alle necessità della pelle. In estate, ad esempio, la copertura dovrebbe essere ridotta al minimo, e la formula dovrebbe essere più leggera rispetto a quella del prodotto che usiamo in inverno.

 

Pennello

Il miglior pennello per la stesura del fondotinta con un effetto coprente ed uniforme è quello a “lingua di gatto”, con un mix di setole sintetiche e naturali. Un altro pennello usato dai makeup artist per la stesura della base è quello kabuki, utilizzato anche per il blush: i pennelli per il blush infatti consentono di ottenere un effetto “naturale” con poco prodotto e sono perfetti se non si necessita di una coprenza eccessiva. Considerate di fare un piccolo investimento e armatevi di un pennello (sono disponibili anche dei kit) che sia di qualità, ma ricordate che non c’è nulla di male a sfumare il fondotinta con le dita se vi trovate meglio con quel metodo.

 

La spugnetta

La spugnetta è veloce, pratica e offre un grande risultato. Inumidire la vostra beauty blender servirà a “diluire” la formula per un effetto più sheer, meno pesante e più moderno. L’importante è ricordare di sfumare, sfumare e sfumare: l’effetto naturale dato dalla beauty blender può essere come quello di una seconda pelle, ma solo se non lascerete brutti segni di colore non sfumato sulla mascella.

 

Fondotinta a base acquosa

Cercate però di evitare di usare la beauty blender per la stesura di un fondotinta a base acquosa o, in generale, con texture molto liquide (ad esempio la CC e BB cream, grandi alleati del makeup soprattutto estivo se non si cerca una coprenza totale). In questi casi preferite un pennello o le dita: la spugnetta assorbe più del pennello e più dei polpastrelli, e finirebbe per “bere” gran parte del fondotinta invece di stenderlo sul viso.

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *